Home  
  
  
    I cibi piccanti in gravidanza
Cerca

Diete dimagranti
Alimentazione e gravidanza
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

I cibi piccanti possono causare l’inizio del travaglio?

Molte future mamme adorano il cibo piccante. Ma durante la gravidanza è concesso introdurre nell'alimentazione qualche pietanza dal gusto molto forte e intenso senza che possa nuocere al bambino o indurre il travaglio prima del tempo?

I cibi piccanti in gravidanza
© Getty Images

Molte future mamme adorano il cibo piccante. Ma durante la gravidanza è concesso introdurre nell’alimentazione qualche pietanza dal gusto molto forte e intenso senza che possa nuocere al bambino o indurre il travaglio prima del tempo? La letteratura scientifica non ha ancora definito delle linee guida da seguire, dunque rimane qualche dubbio. Secondo alcuni specialisti, non sarebbe il cibo il diretto responsabile di un travaglio anticipato o ritardato. Ma ancora molti studi devono accertare la veridicità di questa affermazione. Le future mamme amanti del piccante possono stare serene, perché una quantità moderata ed equilibrata di piatti piccanti in un rispettato regime alimentare, potrebbe non modificare le tempistiche del travaglio.

Perché questa paura?

La paura di molte future mamme, tuttavia, ha origine da qualcosa. Infatti uno dei primi e conosciuti segni del travaglio è un movimento intestinale generalizzato acuito da una forte diarrea. Questo succede perché la cervice (il collo dell'utero) e parte dell'intestino hanno delle terminazioni nervose in comune. Quando la cervice si prepara per il travaglio, anche l'intestino si mette in movimento. Questo può velocizzare i movimenti del cibo, e così anche i movimenti intestinali possono rivelarsi più intensi e veloci. Il travaglio può avvenire qualche ora più tardi o addirittura qualche giorno dopo. Alcuni pensano che mangiare un piatto piccante per provocare un attacco di diarrea stimoli anche la cervice e di conseguenza il travaglio. Ma fortunatamente per le appassionate del piccante il processo non funziona proprio così.

Qualche piccolo accorgimento

È importante adottare dei piccoli ma essenziali accorgimenti se non intendi rinunciare al cibo piccante:

  • Compra solo spezie imballate: le spezie prive di imballaggio industriale possono essere contaminate
  • Consuma le spezie con marchio ISI: un simbolo che garantisce la genuinità del prodotto
  • Controlla la data di scadenza

Riassumendo

Se non soffri di particolari patologie come ipertensione o bruciore intestinale, se rispetti il regime dietetico consigliato dallo specialista e quelle piccole, semplici regole sopra elencate, potrai concederti questo piccato/peccato di gola.

Commenta
19/01/2015

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Sai fare la dieta?

Test alimentazione

Sai fare la dieta?

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale