Home  
  
  
    Segui la dieta del gruppo sanguigno
Cerca

Diete dimagranti
Dieta del gruppo sanguigno
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Come si fa la dieta del gruppo sanguigno?

Tra le tante diete in circolazione in questo periodo, una delle più affascinanti è sicuramente la dieta del gruppo sanguigno. Questo regime alimentare è stato sviluppato da due naturopati statunitensi: James e Peter D'Adamo (padre e figlio). In Italia, il maggior esperto dell'emodieta è il dottor Piero Mozzi, il primo medico italiano a proporre le teorie di D'Adamo. Cerchiamo di capire meglio in cosa consiste questa dieta del gruppo sanguigno e quali sono le sue basi scientifiche.

Segui la dieta del gruppo sanguigno
© Getty Images

L'importanza del gruppo sanguigno nella dieta

I gruppi sanguigni sono stati scoperti soltanto nel 1901, quando un medico si rese conto che il sangue non era uguale per tutti gli individui. Da allora sono stati fatti diversi studi per capire l'origine dei diversi gruppi sanguigni e l'importanza del fattore ereditario nella loro trasmissione attraverso le generazioni.

Le moderne tecniche di ricerca sul genoma umano hanno permesso di compiere un notevole passo in avanti nello studio dei gruppi sanguigni, permettendo di associare ogni individuo ad un particolare gruppo di antenati. È proprio seguendo questa ereditarietà secolare che D'Adamo ha sviluppato la sua teoria secondo la quale ad ogni gruppo sanguigno corrisponda una alimentazione ben precisa.

Cos'è la dieta del gruppo sanguigno

La dieta del gruppo sanguigno non è, in origine, una dieta dimagrante. L'idea di base dell'emodieta è quella di garantire all'individuo una vita sana ed equilibrata, sia dal punto di vista fisico che da quello psicologico. Solo in un secondo momento la dieta ha anche una valenza di tipo estetico. Secondo D'Adamo la dieta del gruppo sanguigno migliora tutti gli aspetti della vita e di conseguenza anche la forma fisica.

La dieta si basa sull'idea che ogni persona debba cercare di seguire una alimentazione simile a quella dei suoi lontani antenati, assecondando le necessità del proprio corredo genetico. La dieta del gruppo sanguigno divide gli alimenti in tre categorie: alimenti benefici (che hanno valenza curativa), alimenti indifferenti (che servono solo al sostentamento) ed alimenti da evitare.

La tipologia di alimenti varia a seconda del gruppo sanguigno: quello che per un gruppo è un alimento benefico per un altro può essere addirittura nocivo. Evitare gli alimenti nocivi non è sufficiente, occorre seguire un regime alimentare specifico per il proprio gruppo sanguigno e per le proprie caratteristiche fisiche. È per questo che la dieta del gruppo sanguigno dovrebbe sempre essere seguita sotto controllo medico, cercando nella propria città i medici o i naturopati che la propongono.

Le basi scientifiche della dieta del gruppo sanguigno

Alla base della dieta del gruppo sanguigno c'è l'idea che certi alimenti provochino danni consistenti all'organismo se incompatibili con il gruppo sanguigno. Il colpevole di questi danni sarebbe un gruppo di proteine contenute nel cibo: le lectine. Quando la lectina di un cibo non è compatibile con il sangue, essa inizierebbe ad attaccare le cellule del sangue stesso provocando uno stato di infiammazione in tutto il corpo.

Eliminando dalla propria dieta le lectine nocive sarebbe quindi possibile prevenire tutta una serie di malattie più o meno gravi ed evitare problemi di tipo psicologico (depressione, ansia, attacchi di panico etc.).

Dieta del gruppo sanguigno e gravidanza

Secondo D'Adamo, seguire correttamente la dieta del gruppo sanguigno sarebbe utile anche per incrementare la propria fertilità. È un regime alimentare che può essere seguito anche in gravidanza, anche se in questo caso esistono alcuni dubbi sulla sua efficacia durante i nove mesi. Spesso il gruppo sanguigno del figlio è diverso da quello della madre e quindi il piccolo potrebbe non beneficiare affatto del regime alimentare previsto per la mamma. Non è comunque un tipo di dieta dannoso, semplicemente durante la gravidanza potrebbe non essere efficace.

La dieta del gruppo sanguigno: dubbi e controindicazioni

Sono molti i detrattori della dieta del gruppo sanguigno. La maggior parte dei dietologi lo ritiene un metodo privo di valenza scientifica. Nessuno studio avrebbe finora dimostrato la reale connessione tra i diversi tipi di lectina degli alimenti ed il gruppo sanguigno. Una particolare preoccupazione riguarda le persone affette da intolleranze alimentari che potrebbero ritrovarsi a consumare un alimento per loro nocivo, anche se in teoria consigliato dal gruppo sanguigno.

La dieta del gruppo sanguigno è quindi una bufala? In realtà il regime alimentare proposto dall'emodieta è abbastanza equilibrato ed in linea con molte delle regole delle diete classiche come una drastica riduzione dell'assunzione di latticini, zuccheri, carni rosse e cibi grassi. Oltre alla dieta vera e propria viene riconosciuta anche la grande importanza dell'esercizio fisico, fondamentale per mantenere un buon equilibrio psico-fisico.

Lo studio del genoma è in una fase talmente iniziale da non poter però al momento garantire la valenza scientifica e medica della teoria della dieta del gruppo sanguigno.

La dieta del gruppo sanguigno non è un regime alimentare adatto a tutti. Si rivolge soltanto alle persone onnivore ed a coloro che non presentano particolari intolleranze alimentari. Il suo scopo è quello di aiutare a trovare e mantenere una buona condizione di salute. Meglio quindi evitare il metodo fai-da-te ed affidarsi ad un medico dietista o ad un naturopata per stabilire se possa essere una dieta utile per il proprio organismo.

Fonti:
"La dieta del Dottor Mozzi. Gruppi sanguigni e combinazioni alimentari", di Piero Mozzi, Martino Mozzi, Leila Ziglio, Coop. Mogliazze editore
"Mangia come sei", di Peter D'Adamo, Catherine Whitney, Sperling & Kupfer editore

Commenta
07/07/2015
Caricamento ...

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Sai fare la dieta?

Test alimentazione

Sai fare la dieta?

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale