Home  
  
  
    La dieta mediterranea
Cerca

Diete dimagranti
Diete dimagranti
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

La dieta mediterranea

Inclusa nel 2010 tra i Patrimoni Culturali Immateriali dell’Umanità dell’Unesco, la dieta mediterranea è probabilmente una delle più conosciute al mondo. Apprezzata per la varietà degli alimenti e per i benefici che apporta alla salute, oggi la sua diffusione va ben al di là del bacino del Mediterraneo. Cos’è la dieta mediterranea? E cosa prevede il suo menù? Bellezza e salute sono le parole chiave di questa dieta: Doctissimo spiega in cosa consiste e quali sono i vantaggi per l’organismo.

La dieta mediterranea
© Getty Images

La dieta mediterranea: l’Unesco

Come spiega anche l’Unesco tra le motivazioni del suo riconoscimento, la dieta mediterranea non è solo un regime alimentare ma un vero e proprio stile di vita tipico delle popolazioni che si affacciano sul mar Mediterraneo, tra cui l’Italia, il Marocco e la Grecia. Un’insieme di tradizioni che si è tramandato di generazione in generazione fino a giungere a noi, ma che continua a conservare alcune attività tradizionali, come particolari festività e alcuni mestieri.

Il menu della dieta mediterranea

Secondo la dieta mediterranea, il totale delle circa 2000 calorie quotidiane dovrebbe provenire il 60% da carboidrati, il 20% da lipidi e il 10% da proteine. La dieta mediterranea si basa, quindi, su un largo consumo di cereali, come la pasta e il pane, e di frutta e verdura. Il suo maggiore punto di forza, però, sta nell’utilizzo dell’olio d’oliva (extravergine o meno), come principale fonte di grassi.

L’olio di oliva ha il pregio di contenere diverse vitamine, tra cui la A e la E, ma soprattutto grassi salutari per l’organismo, come l’acido oleico, che aiuta a tenere alto il colesterolo buono (HDL) e basso il colesterolo cattivo (LDL).

Altri due alimenti importanti nel menu sono i legumi, ricchi di fibre e proteine, e il pesce, da consumare in quantità maggiori della carne. Quest’ultima è prevista non più di due volte a settimana, preferibilmente bianca e non rossa. Per la felicità degli amanti del vino, il menu della dieta mediterranea include anche un bicchiere al giorno della bevanda cara a Bacco, meglio se durante i pasti. I dolci, invece, sono permessi solo nelle occasioni speciali e comunque non più di una volta alla settimana.

I benefici della dieta mediterranea

I benefici della dieta mediterranea sono diversi. Essendo un regime alimentare bilanciato, la si può adottare come stile di vita, modificando solo le quantità di cibo nel caso si volesse perdere qualche chiletto. L’olio d’oliva, oltre ai suoi positivi effetti sul colesterolo, è estremamente digeribile e molto resistente alle alte temperature, ragion per cui è ottimo da usare anche per le fritture.

La dieta mediterranea è anche ricca di antiossidanti, alleati insostituibili nella lotta contro i radicali liberi. Ne sono ricchi alimenti come olio d’oliva, vino rosso e verdure, largamente previsti da questo tipo di regime alimentare. La dieta mediterranea contiene, inoltre, discrete quantità di fibre, che oltre a dare regolarità all’intestino, sono un ulteriore aiuto a mantenere basso il colesterolo cattivo e a limitare le quantità di cibo grazie al senso si sazietà che danno.

Secondo alcuni studi, la dieta mediterranea sarebbe anche un vero toccasana per il cervello: non solo ritarderebbe l’invecchiamento celebrale, ma ridurrebbe il rischio di ammalarsi di Alzheimer, tutto grazie alla sua capacità di mantenere pulite le arterie. Per la stessa ragione la dieta mediterranea aiuta a prevenire le malattie cardiocircolatorie, l’ictus e l’ipertensione. Insomma un vero toccasana per il tuo organismo.

La dieta mediterranea fa dimagrire

La dieta mediterranea può anche essere seguita in versione dimagrante. Basta ridurre le calorie a circa 1.200 al giorno mantenendo inalterata la proporzione tra gli alimenti. La dieta mediterranea dimagrante ha il pregio di non far soffrire la fame, sia grazie alle fibre che aiutano a sentirsi sazi che ai due spuntini quotidiani che prevede. A metà mattina e a metà pomeriggio, infatti, si può fare un piccola merenda a base di frutta o, sei si preferisce, di spremuta, ma senza zuccheri aggiunti.

Non ci sono alimenti vietati, ma è preferibile rinunciare alle ricette più elaborate e privilegiare quelle light. Le verdure, ad esempio, sono da preferire grigliate con l’aggiunta di un filo di olio d’oliva a crudo. Con questo regime alimentare si possono perdere fino a due chili a settimana senza rinunciare ai cari carboidrati. Inoltre, a differenza di altre diete, non affatica i reni e fa bene a cuore e cervello. Impara a perdere peso velocemente in tutta sicurezza.

Giuditta Danzi

Scritto da

Commenta
06/02/2014

Per saperne di più:


Newsletter

Forum Alimentazione

Test consigliato

Sai fare la dieta?

Test alimentazione

Sai fare la dieta?

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale