Home  
  
  
    Dieta Portfolio
Cerca

Diete dimagranti
Diete dimagranti
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Combattere il sovrappeso e il colesterolo con la dieta Portfolio

La dieta Portfolio non è la nuova dieta miracolosa. Si tratta di un regime alimentare verificato scientificamente che abbassa il tasso di colesterolo cattivo, aiutandoci nel frattempo a mantenere o a ritrovare la linea. Il suo segreto? Il buon senso!

Dieta Portfolio
© Getty Images

Per anni, le diete – tutte una più strampalata dell’altra –  ci hanno promesso ‘miracoli’.  Poi, piano piano, la moda delle diete radicali è passata e abbiamo cominciato ad assistere alla nascita di diete meno restrittive, più rispettose dei bisogni dell’organismo. La dieta Portfolio fa parte di queste ultime. Pur non essendo “rivoluzionaria”, secondo la dott.ssa Foucaut (dietologa e nutrizionista), questa dieta è efficace quanto i farmaci anti-colesterolo, oltre a dare una aiutino alla nostra linea!

Gli elementi chiave della dieta Portfolio

La dieta Portfolio è stata messa a punto all’inizio degli anni 200 dal Professor Jenkins, professore di nutrizione all’università di Toronto, insieme ad alcuni collaboratori. L’obiettivo era di curare i pazienti che soffrivano di ipercolesterolemia. “Oggigiorno conosciamo gli effetti delle fibre e degli alimenti ricchi di fitosteroli sul colesterolo, e questa dieta permette di far scendere il colesterolo LDL (cattivo) selezionando gli alimenti adatti a una dieta equilibrata”, spiega la dott.ssa Foucaut.

La maggior parte dell’alimentazione dovrà essere costituita da fibre solubili e fitosteroli (presenti nei vegetali), oltre ai grassi buoni e alle carni magre.

Cosa sono i fitosteroli?

I fitosteroli stanno ai vegetali come il colesterolo all’uomo e agli animali: sono composti lipidici necessari alle cellule. I fitosteroli “si trovano naturalmente nei cereali, spiega la dott.ssa Foucaut, e in alcuni prodotti arricchiti artificialmente, come la margarina”. Ma, per l’esperta, “se sappiamo che i prodotti arricchiti con fitosteroli fanno scendere il colesterolo, secondo l’ANSES questi non hanno nessun effetto sulla prevenzione delle malattie cardiovascolari. Questo tipo di prodotti va lasciato ai pazienti che presentano un’ipercolesterolemia dichiarata e che ingeriscono pochi vegetali e cereali”.

Gli alimenti della dieta Portfolio

La Portfolio permette di non perdere il lato piacevole del cibo, cosa che spesso accade con altre diete. In pratica, bisogna mangiare alimenti ricchi di fibre (frutta, verdura, cereali integrali), legumi (ceci, lenticchie, fagioli) e sostituire la carne rossa con pesce e carni bianche. “Non ci sono alimenti proibiti, commenta la dott.ssa Foucaut, ma bisogna seguire il buon senso e la logica e limitare i grassi, come gli insaccati”, o i dolci.

Alcuni consigli per avere un’alimentazione « Portfolio »:

  • Mangiare verdura + frutta a ogni pasto
  • Privilegiare il pesce alla carne
  • Sostituire le carni rosse con le carni bianche
  • Sostituire la pasta con le lenticchie o i piselli
  • Sostituire il burro con l’olio d’oliva
  • A fine pasto, niente dolci, meglio un frutto o un po’ di macedonia
  • Sgranocchiare alcune mandorle quando si sente un languorino fuori pasto, una ventina al giorno
  • O se la fame proprio si fa sentire, fare merenda con due quadratini di cioccolato fondente al 70% e un frutto

La dieta Portfolio, è veramente efficace?

Il grande vantaggio della dieta Portfolio è che è veramente efficace nell’abbassare il tasso di colesterolo cattivo. Una ricerca condotta dal Prof. Jenkins aveva messo in luce risultati convincenti: gli scenziati hanno constatato un abbassamento del colesterolo LDL compreso tra il 28 e il 35% tra i partecipanti che avevano seguito la dieta Portfolio, risultati paragonabili a quelli ottenuti dai pazienti sotto statine (principali medicinali anti-colesterolo).

E il colesterolo cattivo?

"È importante mantenere basso il tasso di colesterolo perché il colesterolo alto è direttamente legato alle malattie cardiovascolari”, avverte la dottoressa. In Italia, le malattie cardiovascolari provocano circa 280.000 decessi l’anno.

I vantaggi della dieta Portfolio

Anti-colesterolo: Oltre alla sua azione che favorisce l’abbassamento del tasso di colesterolo cattivo, la dieta Portfolio non ha conseguenze negative sul colesterolo buono.

Anti-fame: le fibre solubili si gonfiano nello stomaco dando una sensazione di sazietà. Gli attacchi di fame sono meno frequenti. Inoltre, dato che la dieta Portfolio spinge a mangiare alimenti ad indice glicemico basso, è facile mantenere la linea.

Equilibrata: è una dieta diversificata che permette di (ri)prendere delle buone abitudini alimentari senza privarsi troppo. Nessuna frustrazione in vista. Per la dott.ssa Foucaut, questa dieta “segue le direttive europee sulla salute, aumentando il consumo di fibre e diminuendo il consumo di carni ricche di lipidi. Non si rischiano carenze visto che questa dieta si basa su cibi necessari e complementari”.

I limiti della dieta Portfolio

Un dimagrimento limitato: la dott.ssa Foucaut è scettica riguardo la perdita di pesa indotta dalla dieta Portfolio : "con questa dieta il paziente perderà peso solo se prima aveva un’alimentazione scorretta. Per una persona che aveva già un’alimentazione equilibrata e diversificata, la perdita di peso sarà minima.”

I rischi di stitichezza: la base di questo regime è un’alimentazione molto ricca di fibre che possono provocare disturbi digestivi e stitichezza. “Le fibre solubili rallentano il transito e favoriscono la stitichezza, mentre le fibre insolubili l’accelerano, provocando diarrea. Conviene quindi fare attenzione all’equilibrio delle fibre. E le persone che hanno un transito intestinale delicato dovranno fare doppiamente attenzione” e bere molta acqua.

E lo sport?: In questa dieta non si insiste abbastanza sull’importanza di fare attività fisica: lo sport è, invece, fondamentale, perché il colesterolo ha molte cause. “È importante mantenere un’attività fisica quotidiana, che non deve per forza essere intensa, comunque. Consiglio ai miei pazienti di camminare tutti i giorni: 10000 passi al giorno sono un buon inizio per mantenere la forma.”

Chi può fare la dieta Portfolio?

La dieta Portfolio è raccomandata ovviamente alle persone che soffrono di ipercolesterolemia. E, grazie alla ricchezza di fibre che favoriscono la sazietà, va bene anche per le persone che hanno “un’alimentazione squilibrata” e che vogliono perdere alcuni chili senza riprenderli poi. Ma, in generale “è una dieta fondata sul buon senso, che possiamo seguire tutti e in maniera permanente, perché fa parte di uno stile di vita più globale!”.

Come sempre, la cosa migliore rimane comunque parlarne con il tuo medico prima di cominciare.

Jessica Xavier

Fonti:

1. Intervista alla dott.ssa Florence Foucaut, dietologa nutrizionista e membro dell’AFDN

2. Direct comparison of a dietary portfolio of cholesterol-lowering foods with a statin in hypercholesterolemic participants. Jenkins DJ, Kendall CW, et al. Febbraio 2005

3. Le régime Portfolio
Anne Dufour & Isabelle Delaleu
Editions S. Leduc

 

Commenta
25/03/2015

Per saperne di più:


Newsletter

Forum Alimentazione

Test consigliato

Sai fare la dieta?

Test alimentazione

Sai fare la dieta?

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale