Home  
  
  
    La dieta del DNA
Cerca

Diete dimagranti
Diete dimagranti
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

La dieta perfetta? Te la suggerisce il DNA

La ricerca spasmodica del raggiungimento del peso forma e della dieta perfetta che ne permetterà la conquista è una costante della vita di molti di noi. Anni e anni di diete, di regimi ferrei, di sacrifici e ore passate in palestra ma senza grandi risultati. Libri di diete, blog di diete, diete suggerite dalle riviste, diete ricercate sui forum. C’è la dieta del pompelmo, quella del minestrone, quella a zone, quella di sole proteine, insomma c’è solo che l’imbarazzo della scelta. E se invece fossimo proprio noi stessi a fornirci lo spunto per il regime alimentare migliore? O meglio, se fosse il nostro DNA a svelarci la dieta perfetta?

La dieta del DNA
© Getty Images

La dieta del DNA

Ognuno risponde in maniera differente agli alimenti e al loro assimilamento, questo è noto. Una certa quantità di cibo può essere irrilevante per qualcuno e rimarchevole per qualcun’altro, alcune persone dimagriscono nonostante ciò che mangiano mentre altre considerano lo stesso quantitativo un nemico del loro peso forma. Questo perché il DNA di ciascuno di noi ha delle caratteristiche uniche e peculiari, e risponde in maniera singolare ai bisogni del nostro metabolismo.

Con gli altri esseri umani condividiamo il 99% del nostro patrimonio genetico, ma è quello 0,1% il nostro tratto distintivo, quello che determina la risposta unica del nostro metabolismo a ciò che mangiamo, oltre a definire i nostri tratti somatici.

Un test genetico sarebbe allora utile per studiare la dieta più adatta ad ogni paziente. Secondo gli studi effettuati dall’American Heart Association le nostre preferenze alimentari e i nostri geni sarebbero collegati: per questo un test del DNA aiuterebbe a disegnare una dieta ad hoc, che aiuterebbe sì a dimagrire ma anche a ridurre i rischi legati alla salute, come problemi cardiovascolari, colesterolo, diabete e tumori.

Dieta del DNA e nutrigenomica

Questa nuova prospettiva alimentare si inserisce nella nuova corrente scientifica che prende il nome di nutrigenomica. In questa nuova frontiera della genetica il cibo assume un ruolo fondamentale: esso non è solo un semplice carburante per il nostro organismo ma un suo alleato, e con esso instaura un dialogo sul nostro stato di salute generale. Secondo la nutrigenomica, le sostanze contenute negli alimenti che assimiliamo interagiscono con i nostri geni e ne modulano le risposte cellulari.

Cosa cambia con la dieta del DNA

Qual è allora la novità sul piano pratico? La dieta del DNA verrà scritta in base al metabolismo e alla tipologia di alimenti che si preferisce, che identificherà la propensione al gusto dolce o amaro. Ad esempio, coloro particolarmente sensibili al quest'ultimo, non contemplano nella loro dieta alimenti quali broccoli e indivia, oppure pompelmo, caffè e cioccolato fondente. Per questo motivo si dovrà quindi suggerire loro alimenti alternativi che compensino le eventuali carenze di vitamine e sali minerali.

Inoltre, la piramide alimentare classica, che si basa in generale su i cereali, viene rivista e adattata. Si aumentano le verdure e i cereali integrali, i legumi, il pesce e le carni scelte, il tutto per favorire le fibre, le vitamine e i sali minerale, e ridurre zuccheri e altri alimenti più raffinati.

In generale valgono le regole di base del vivere sano: bisogna introdurre un minor quantitativo di calorie giornaliere, evitare una vita sedentaria e mettere in moto il metabolismo con attività fisiche e di rinforzo muscolare. Da non trascurare lo stress e le tensioni date dalla vita quotidiana: anche queste influiscono, in maniera negativa, sul nostro benessere.

Come fare la dieta personalizzata

La dieta del DNA non può essere improvvisata. Il test genetico si può effettuare anche con un kit venduto nelle farmacie ma serve poi il consulto di un medico che, affiancato da un nutrizionista e da un personal trainer, inquadrerà la situazione e personalizzerà la dieta per il paziente. In questo modo si indicherà il regime alimentare più corretto e le attività fisiche idonee alla base genetica delle fibre muscolari dell'individuo.

I risultati del test del DNA, associati alle informazioni relative allo stile di vita (alimentazione e esercizio fisico) del paziente, sembrano rendere possibile una perdita di peso di peso efficace e sana, che risponde ai bisogni di ogni individuo.

Linda Ferrondi

Scritto da

Commenta
26/03/2014
Caricamento ...

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Sai fare la dieta?

Test alimentazione

Sai fare la dieta?

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale