Home  
  
  
    Perdere peso con l'ipnosi
Cerca

Diete dimagranti
Diete dimagranti
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Perdere peso grazie all'ipnosi

Per perdere peso bisogna imparare a modificare le proprie abitudini alimentari. L'ipnosi può aiutarti a cambiare comportamento. Il Dr. Jean-Marc Benhaiem, medico ipnoterapista e responsabile di formazione all'ipnosi medica, ci svela i segreti di un metodo che pare molto efficace. Quando il pendolo fa letteralmente pendere la bilancia dalla parte giusta.

Perdere peso con l'ipnosi
© Getty Images

Doctissimo: In che modo l'ipnosi fa effettivamente perdere peso?

Dr. Benhaiem: Grazie all'ipnosi possiamo modificare il comportamento e il rapporto che l'individuo ha instaurato con il cibo. Ad esempio, se si considerano i dolci come una forma di ricompensa, non sarà possibile farne a meno senza avvertire un senso di punizione. Perché questa persona possa dimagrire, sarà necessario cambiare questa sua percezione. Analogamente, se una persona considera le verdure troppo deprimenti, l'alcol inebriante o ritiene di dover mangiare in modo eccessivo per mostrarsi in buona salute, è opportuno intervenire per cambiare questi comportamenti.

Doctissimo: Nella pratica, come procede durante le sedute per modificare queste cattive abitudini?

Dr. Benhaiem: Innanzitutto, più incontri permettono di individuare la condizione del paziente rispetto all'ipnosi: in generale, due sedute sono sufficienti per stabilire se il paziente è sensibile a questo tipo di approccio. Infatti, anche se tutti possono beneficiare dell'ipnosi, alcuni non sono pronti per il cambiamento. Ad esempio, non godono di sufficiente sostegno da parte delle persone con cui vivono o ritengono eccessivamente importante la rimessa in discussione del loro stile di vita. In seguito, si dà inizio alla terapia in gruppi da 2 a 4 persone, in cui ciascuno interviene e può condividere con gli altri i propri problemi. Le sedute di ipnosi iniziano successivamente: per la suggestione, riprendo ciò che si è detto durante la terapia di gruppo.

Doctissimo: Qual è il tasso di riuscita di questo metodo?

Dr. Benhaiem: È difficile modificare il comportamento alimentare. Tanto più quando occorre minare alla base un'abitudine radicata, che provenga dalla pubblicità, dai famigliari, dagli amici, ecc. Perché è proprio contro le pressioni sociali e familiari che bisogna combattere. Di fronte a tali condizionamenti alcuni resistono, invece altri soccombono. In generale, il 20% delle persone perde peso in modo stabile, mentre il 20% viene influenzato dall'ambiente esterno e gestisce più o meno correttamente le proprie abitudini alimentari. La restante percentuale non riesce a modificare il proprio comportamento. Per fare un paragone, lo sradicamento delle cattive abitudini è meno complesso nel caso del tabagismo: infatti, è più facile smettere di fumare che perdere peso! Sui pacchetti di caramelle e sulle confezioni di dolci sarebbe saggio inserire il monito "Rischio di obesità e di ipercolesterolemia".

Doctissimo: Oltre al rapporto con il cibo, lavora anche sull'immagine di sé?

Dr. Benhaiem: Abbiamo a che fare con pazienti obesi, anoressici, bulimici… quindi, spesso dobbiamo lavorare sull'immagine che queste persone hanno di loro stesse. Ciò che dico loro è che non sono obbligati ad amare il grasso che hanno sotto la pelle, ma che devono amare il loro corpo e che non devono punirlo. Chiediamo loro di provare affetto per il loro corpo, anche se questo implica l'eliminazione dei chili in eccesso. Infatti, non si può cambiare radicalmente il proprio comportamento senza prima riconciliarsi con se stessi.

Doctissimo: Parlava poc'anzi di anoressia e bulimia. L'ipnosi è efficace in questi disturbi del comportamento alimentare?

Dr. Benhaiem: L'anoressia e la bulimia sono disturbi più difficili da curare, perché intervengono problematiche profonde legate all'immagine di sé e al rapporto con i genitori… Se il disturbo ha un'origine molto recente, possiamo intervenire con l'ipnosi. Al contrario, se il problema è radicato da diversi anni e minaccia la prognosi vitale, a quel punto è indispensabile agire con una presa in carico completa del paziente, ricorrendo eventualmente al ricovero ospedaliero.

Doctissimo: Oltre ai problemi legati al peso, a chi si rivolge l'ipnosi medica?

Dr. Benhaiem: L'ipnosi medica può curare diversi problemi, come la dipendenza dal cibo, dal fumo o dall'alcol. Siamo in grado di intervenire sui dolori cronici, le emicranie… Trattiamo anche depressioni, fobie… Curiamo i bambini e anche gli studenti che non hanno fiducia in loro stessi di fronte a un esame. Tuttavia, ogni terapeuta segue i propri orientamenti e le preferenze personali in funzione della formazione che ha ricevuto.

Alain Sousa

Commenta
14/10/2011
Caricamento ...

Per saperne di più:


Newsletter

Forum Alimentazione

Test consigliato

Sai fare la dieta?

Test alimentazione

Sai fare la dieta?

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale