Home  
  
  
    Dormire fa dimagrire
Cerca

Diete dimagranti
Peso ed equilibrio
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Dormire fa dimagrire

Vai a letto presto, fai una siesta durante la giornata ma non ti piace poltrire a letto. Brava, in questo modo riduci i rischi di obesità. Secondo le nuove ricerche, non esiste nulla di meglio per mantenere la linea che la posizione orizzontale. Ma in che modo il sonno può aiutarci a eliminare i chili di troppo?

Dormire fa dimagrire
© Getty Images

Nulla vale una buona notte di sonno ristoratore! Tanto più che dormire avrebbe altre qualità: mantenere la linea!

Chi dorme cena…leggero!

I ricercatori americani hanno dimostrato che meno si dorme, più l'indice di massa corporea (IMC) è alto. Se dormissimo solo cinque ore, avremmo in media un IMC superiore al 3,6% rispetto a quelli che dormono otto ore per notte. Per questo, il sonno metterebbe al riparo dall'obesità.

D'altronde, un'équipe di ricercatori americani e belgi è giunta alle stesse conclusioni in seguito a uno studio simile. Non solo hanno constato il medesimo impatto della mancanza di sonno sui rischi di obesità, ma hanno dimostrato che aumenterebbe in modo significativo anche l'appetito. Questo potrebbe spiegare perché, quando ci alziamo di notte, mettiamo spesso il naso nel frigorifero.

Colpa degli ormoni

Ma come può il sonno impedire di ingrassare mentre è proprio durante il sonno che il nostro corpo spende il minor numero di calorie possibile? (Per rendertene conto, puoi utilizzare la nostra applicazione interattiva, che ti permette di confrontare il tuo dispendio energetico in condizione di riposo e da sveglia). La risposta sono gli ormoni.

Infatti, l'appetito e la fame sono regolati da diverse molecole. D'altronde, i ricercatori dell'università di Stanford avevano già mostrato i legami tra un ormone implicato nell'appetito e un disturbo del sonno, la narcolessia (puoi leggere sull'argomento il nostro articolo Narcolessia: il troppo sonno uccide il sonno). Oggi, gli scienziati distinguono la grelina, che stimola l'appetito, e la leptina, che è responsabile della sazietà.

Dunque, la mancanza di sonno avrebbe conseguenze dirette sulla sintesi di questi ormoni: la grelina è prodotta in eccesso, mentre la
leptina è prodotta in misura minore. In breve, la sensazione di fame è meno ben regolata e mangiamo di più. Secondo gli studiosi, due giorni di risveglio precoce o di addormentamento tardivo bastano a sconvolgere il sistema.

Dormire di notte

Per i ricercatori, questa relazione tra il sonno e gli ormoni della fame potrebbe essere uno dei fattori all'origine dell'epidemia di sovrappeso e di obesità, che colpisce i paesi occidentali. Infatti, secondo loro, il fenomeno è comparso in concomitanza con una diminuzione del sonno. Se questo rimane un'ipotesi, le conseguenze nefaste del sonno sono anch'esse ben note. È importante dormire la notte, non solo per mantenere la linea.

Ma di certo questo non significa che occorra passare intere giornate a letto! Infatti, l'attività fisica è fondamentale per la salute e nella lotta contro il sovrappeso. Allora ricorda di appuntare sulla tua agenda quotidiana di concederti otto ore di sonno, una mezz'ora di camminata a piedi, meno televisione e di dedicare tempo a consumare dei veri pasti. Perché gestire bene il nostro tempo è sinonimo di salute. 

Alain Sousa

Commenta
04/05/2010
Caricamento ...

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Sai fare la dieta?

Test alimentazione

Sai fare la dieta?

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale