Home  
  
  
    Intolleranza o allergia?
Cerca

Stare bene mangiando
Le intolleranze alimentari
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Intolleranza o allergia: che differenza c'è?

In ambito alimentare, allergie ed intolleranze vengono spesso confuse tra loro. Si tratta però di due patologie ben distinte, con cause, sintomi e diagnosi molto diversi.

Intolleranza o allergia?
© Getty Images

Cosa sono intolleranze ed allergie alimentari

Le intolleranze alimentari sono reazioni anomale del corpo rispetto ad un determinato alimento. Non coinvolgono il sistema immunitario ma soltanto l'apparato digerente (l'intestino in particolare) e la sua incapacità di assorbire correttamente certe molecole di cibo. L'intolleranza alimentare è un processo di rifiuto da parte dell'organismo di uno o più alimenti che si protrae nel tempo prima di dare il via ai sintomi iniziali.

Le allergie alimentari sono invece reazioni immunitarie dell'organismo ad un certo alimento. A differenza delle intolleranze, le allergie scatenano una reazione di difesa da parte del corpo, che considera quel cibo come nocivo per se stesso, e mette in atto un processo di difesa simile a quello contro virus e batteri.

Leggi il nostro articolo sulla differenza tra intolleranza al glutine e celiachia

Come reagisce il corpo ad intolleranze ed allergie alimentari

Il nostro corpo reagisce in maniera molto diversa a seconda che un alimento provochi una intolleranza o una allergia alimentare. Le intolleranze alimentari hanno un decorso prolungato nel tempo e sono dovute ad una progressiva ipersensibilizzazione dell'organismo ad un cibo. E' infatti necessario consumare un alimento non tollerato più di una volta ed in quantità non trascurabili per poter iniziare a sviluppare i primi segnali di una intolleranza alimentare.

Quando si accumulano nell'organismo le sostanze che non riescono a venir assorbite o smaltite in maniera corretta, l'intolleranza inizia a prendere consistenza ed a diventare un problema. Nelle allergie alimentari invece, il corpo reagisce con un vero e proprio attacco all'alimento ingerito.

All'interno del cibo allergizzante sono infatti contenute particolari sostanze dette antigeni che mettono immediatamente in allarme il sistema immunitario. Nel giro di qualche minuto, il corpo inizia a produrre ed ad immettere nel sangue particolari anticorpi, pronti a contrastare gli antigeni dell'alimento. E' quanto queste molecole (antigeni ed anticorpi) vengono a contatto tra loro che si scatena la reazione allergica.

Quali sono i sintomi di intolleranze ed allergie alimentari

Le intolleranze alimentari sono caratterizzate da un processo di reazione molto lento e graduale. I primi sintomi appaiono infatti soltanto quando il corpo è ormai saturo dei componenti assorbiti dal cibo mal tollerato.

I sintomi di una intolleranza possono essere vari, i principali sono:

  • gonfiore addominale
  • problemi di transito intestinale (diarrea o stitichezza)
  • dolori addominali (coliche, gastriti etc.)
  • afte
  • problemi alla pelle
  • mal di testa
  • stanchezza cronica
  • malessere generale
  • aumento di peso

Le allergie alimentari si manifestano invece in maniera rapida e violenta entro poche ore dall'assunzione dell'alimento incriminato. I sintomi principali di una allergia alimentare sono:

  • rush cutaneo
  • forte prurito
  • gonfiore alle ghiandole ed ai linfonodi
  • difficoltà respiratorie
  • shock anafilattico: calo improvviso di pressione e potenziali problemi cardiaci

Quali cibi causano le intolleranze e le allergie alimentari

In molti pensano che le intolleranze e le allergie alimentari vengano causate dagli stessi alimenti. In realtà, anche in questo caso, ci sono delle differenze abbastanza marcate.

A seconda del tipo di alimentazione, sia intolleranze che allergie possono avere cause diverse a seconda dal paese in cui vive l'individuo. I principali prodotti allergizzanti o mal tollerati dagli italiani sono infatti diversi da quelli degli americani o degli asiatici.

Le intolleranze alimentari possono essere causate da diversi alimenti, ma le principali forme diagnosticate in Italia sono:

  • intolleranza al glutine
  • intolleranza al frumento o altri cereali
  • intolleranza al lattosio
  • intolleranza alle proteine del latte
  • intolleranza ai lieviti

Le allergie alimentari più diffuse vengono provocate da un gruppo di circa 120 alimenti specifici, le più frequenti riscontrate in Italia sono:

  • allergia alle arachidi o ad altra frutta secca a guscio
  • allergia ai crostacei
  • allergia ai molluschi
  • allergia al latte vaccino e derivati
  • allergia alla frutta (fragole, pesche ed albicocche le più diffuse)

Come si effettua la diagnosi di intolleranze ed allergie alimentari

Le intolleranze alimentari sono quasi impossibili da diagnosticare senza uno specifico test. Le allergie invece, per la reazione violenta che provocano, possono più facilmente essere associate nell'immediato ad un determinato alimento. Per entrambe le patologie, intolleranze ed allergie alimentari, è previsto un percorso diagnostico di tipo medico. Le intolleranze alimentari possono essere diagnosticate sia con i test di tipo energetico (la cui validità però non è ancora stata confermata a livello scientifico) che attraverso un particolare test ematico (analisi del sangue).

I test per le intolleranze alimentari sono eseguibili, al momento, soltanto nei laboratori medici privati oppure in maniera autonoma attraverso appositi kit da inviare poi ad un centro analisi.

Le allergie invece vengono solitamente diagnosticate con i test di sensibilizzazione cutanea od orale, effettuabili in poche ore sia privatamente che attraverso il sistema sanitario nazionale (con costi molto più contenuti). Soltanto per le allergie più gravi è necessario ricorrere a test specifici che prevedono la ricerca degli anticorpi nel sangue.

Come si curano intolleranze ed allergie alimentari

L'unico punto su cui intolleranze ed allergie alimentari possono essere accomunate è quello della cura del disturbo. Per entrambe le patologie infatti esiste soltanto una cura per risolvere definitivamente il problema: non assumere mai più l'alimento dannoso. Per quanto riguarda invece il trattamento dei sintomi, per le intolleranze è sufficiente eliminare il cibo non tollerato per eliminare gradualmente i problemi derivati dalla sua assunzione.

Le allergie invece vengono trattate a livello farmacologico, per bloccare la reazione immunitaria dell'organismo.

Intolleranze ed allergie alimentari sono in aumento negli ultimi anni. Entrambe sono provocate da una errata reazione del nostro corpo ad un cibo o ad un gruppo di alimenti. Seppure sia relativamente semplice capire la differenza tra le due patologie, se si sospetta una intolleranza o una allergia alimentare è sempre meglio chiedere consiglio al proprio medico per individuare con certezza di quale delle due forme si tratti.

Fonti:

EUFIC – European Food Information Council

http://www.eufic.org/index/it/

Il cibo. Il farmaco che ogni giorno assumiamo. Allergie, intolleranze e sovraccarichi alimentari

di Luoni Claudia, Traverso Antonio

Mir Edizioni

Commenta
02/06/2014

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Sai fare la dieta?

Test alimentazione

Sai fare la dieta?

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale