Home  
  
  
    Antiossidanti: benefici e controindicazioni
Cerca

Stare bene mangiando
I principi nutritivi
I principi nutritivi nell'alimentazione
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Gli antiossidanti: benefici e controindicazioni

Gli antiossidanti sono da sempre considerati dei grandi alleati nella lotta all'invecchiamento precoce e nella prevenzione di tutta una serie di malattie. Cerchiamo di fare chiarezza sugli antiossidanti, per comprenderne fino in fondo benefici e controindicazioni.

Antiossidanti: benefici e controindicazioni
© Getty Images

Gli antiossidanti sono da sempre considerati dei grandi alleati nella lotta all'invecchiamento precoce e nella prevenzione di tutta una serie di malattie. L'utilizzo di integratori contenenti antiossidanti ha visto un vero e proprio boom a partire dalla metà degli anni 90, ed ancora oggi sono in molti ad utilizzarli per mantenersi in salute. Recenti studi hanno però messo in discussione l'efficacia degli antiossidanti sul nostro organismo, indicandoli addirittura come possibili responsabili dello sviluppo di alcune forme tumorali. Cerchiamo di fare chiarezza sugli antiossidanti, per comprenderne fino in fondo benefici e controindicazioni.

Cosa sono gli antiossidanti?

Per capire il ruolo degli antiossidanti dobbiamo innanzitutto capire come funzionano le nostre cellule. Ogni cellula del corpo umano è in costante attività, anche quando siamo fermi o dormiamo. Il lavoro delle cellule produce alcune sostanze di scarto, tra cui i famigerati radicali liberi, che vengono rilasciati nell'organismo dalle stesse cellule. I radicali liberi, a contatto con l'ossigeno contenuto nelle cellule, provocano il fenomeno dell'ossidazione, intaccando sia la superficie che la parte interna della cellula. Per capire meglio l'ossidazione ci basta pensare all'effetto che l'aria ha sulla parte interna di alcuni frutti che, una volta aperti a metà, iniziano a cambiare colore, consistenza e sapore.

Per evitare che l'ossidazione danneggi in maniera irrecuperabile cellule e tessuti, il nostro corpo produce sostanze specifiche per combatterla: gli antiossidanti. In normali condizioni di salute, l'organismo è perfettamente in grado di produrre tutti gli antiossidanti di cui necessita.

Nei periodi di maggior stress invece, quando ci ammaliamo o semplicemente il nostro corpo è stanco, possiamo aiutarlo a combattere i radicali liberi assumendo antiossidanti tramite l'alimentazione o attraverso l'assunzione di integratori alimentari.

I principali antiossidanti

Gli antiossidanti possono essere di due tipi: idrosolubili o liposolubili.

Gli idrosolubili, una volta arrivati nella cellula ed eseguito il loro lavoro, vengono espulsi in maniera naturale dell'organismo.

I liposolubili invece hanno il compito di entrare nelle molecole di grasso della membrana cellulare e formare una vera e propria barriera contro l'ossidazione.

Sono proprio gli antiossidanti liposolubili quelli indicati come i più pericolosi per la salute se assunti in eccesso, in quanto l'organismo non riesce ad espellerli con facilità.

Il corpo produce principalmente tre enzimi in grado di impedire l'ossidazione delle cellule: superossidodismutasi, catalasi e glutatone ridotto.

La loro azione viene aiutata e favorita dagli antiossidanti esogeni, che l'organismo assume tramite l'alimentazione.

I più importanti antiossidanti esogeni sono:

I benefici degli antiossidanti

È stato largamente dimostrato che una dieta ricca di antiossidanti naturali è particolarmente utile per mantenersi in salute. Quasi tutti i nostri organi più importanti, cuore e polmoni in primis, beneficiano dell'azione degli antiossidanti per continuare a lavorare a pieno ritmo.

Gli antiossidanti inoltre svolgono una funzione protettiva nei confronti dei vasi sanguigni, contribuendo a mantenere sotto controllo i livelli di colesterolo nel sangue.

Gli antiossidanti sono particolarmente indicati anche per la lotta all'invecchiamento della pelle e possono essere assunti tramite creme ed altri prodotti per il corpo in totale sicurezza.

Dobbiamo inoltre ricordare che, in certi casi, la produzione di radicali liberi aumenta in velocità ed intensità. Sono maggiormente a rischio di sviluppare una carenza di antiossidanti i fumatori e le persone molto stressate, ma anche inquinamento, esposizione eccessiva ai raggi UV ed utilizzo prolungato di antibiotici possono influire sull'ossidazione cellulare.

In tutte queste situazioni, assumere in maggiore quantità antiossidanti è fondamentale per contrastare l'invecchiamento cellulare.

Al contrario, una alimentazione priva di antiossidanti può provocare l'insorgere di diverse malattie come: diabete, malattie cardiovascolari, artrite reumatoide, carie ed infiammazioni alle gengive, morbo di Alzheimer ed alcune forme tumorali.

Le controindicazioni

Se per i benefici degli antiossidanti abbiamo alcune certezze, per quanto riguarda le loro controindicazioni le cose sono ancora abbastanza confuse. Non tutti i medici ed i ricercatori infatti concordano con le ultime scoperte che vedrebbero alcuni antiossidanti come dannosi per la salute. Sotto accusa sono finiti in particolare le vitamine A ed E che, se assunti in quantità troppo elevate, provocherebbero uno stato di tossicità all'interno delle cellule. Un dosaggio eccessivo di alcuni antiossidanti potrebbe addirittura favorire lo sviluppo del cancro, ma si tratta di una ipotesi ancora da confermare. La loro assunzione viene comunque sconsigliata nei soggetti che già soffrono di una patologia grave di tipo neuro-degenerativo, negli anziani e nei bambini.

Come assumere antiossidanti in sicurezza

Quando si parla di antiossidanti, la soluzione migliore per assumerli è senza dubbio quella più naturale possibile, ovvero attraverso l'alimentazione. Mangiare ogni giorno almeno 5 porzioni di frutta e verdura ricchi di antiossidanti, variandoli tra loro, è una abitudine sana e priva di alcun rischio. Via libera ai prodotti di bellezza ricchi di antiossidanti che, essendo per uso esterno, non comportano alcun rischio per la salute.

Un discorso diverso deve invece essere fatto per gli integratori alimentari, che contengono al loro interno un maggiore quantità di antiossidanti (una pastiglia solitamente contiene l'equivalente degli antiossidanti contenuti in 2 kg di frutta e verdura). Gli integratori sono consigliati soltanto a quelle persone che realmente ne necessitano, come ad esempio gli sportivi. In linea generale sono sempre sconsigliati nei bambini, il cui fabbisogno di antiossidanti può tranquillamente essere coperto con la sola alimentazione.

Per tutti gli altri è sempre meglio chiedere consiglio al proprio medico prima di iniziare un periodo di assunzione di integratori specifici di uno o più antiossidanti, per evitare il rischio di assumerne in quantità troppo elevate.

Gli antiossidanti sono fondamentali per combattere l'invecchiamento ed il deterioramento delle cellule. Non è ancora chiaro se, una assunzione massiccia di antiossidanti, possa essere dannosa per la salute. In ogni caso, per non rischiare, è sempre meglio scegliere una dieta ricca di antiossidanti naturali e ricorrere agli integratori soltanto quando vengono consigliati dal medico.

Commenta
03/12/2014
Caricamento ...

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Sai fare la dieta?

Test alimentazione

Sai fare la dieta?

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale