Home  
  
  
    Cos'è l'orzo? Scopri tutte le proprietà del cereale
Cerca

Pasti equilibrati
Cereali e derivati
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

L'orzo alleato della salute: scopri le sue virtù

È uno dei cereali più diffusi e coltivati dall’uomo. Si ottiene da un preciso tipo di graminacea, l’Hordeum. La sua tradizione millenaria affonda le radici nell’antichità. Stiamo parlando dell’orzo. Alimento ricco di proprietà benefiche, utilizzato in tantissimi settori.

Cos'è l'orzo? Scopri tutte le proprietà del cereale
© Getty Images

I Greci e i Romani ne erano ghiotti, tanto da realizzarne quotidianamente zuppe e pane. Plinio il Vecchio racconta che costituiva la principale fonte di sostentamento dei gladiatori, i quali se ne alimentavano proprio per sfruttarne le proprietà energetiche. Oggi viene coltivato specialmente in Russia e nei paesi del Medio Oriente. In Italia è diffuso nel centro-sud. L’orzo è ben noto per le sue proprietà nutrizionali, ma soprattutto per la sua duttilità nell'essere lavorato. Scopri i numerosi utilizzi del cereale, le sua diverse varietà e i suoi effetti benefici.

Varietà d’orzo

Quanti tipi di orzo esistono? La maggior parte dell’orzo duro che viene immesso nel mercato europeo per l’alimentazione umana, viene prima lavorato. Dalla sua lavorazione se ne ottengono due differenti tipi: l’orzo decorticato e quello perlato. Entrambi possiedono importanti qualità antinfiammatorie e lassative. Un’altra tipologia di orzo, forse la più conosciuta, è quella integrale.

L’orzo perlato viene sottoposto ad un lungo processo di raffinazione che consiste nella rimozione completa della parte più esterna del cereale. Nonostante in questa fase l’orzo mantenga il suo intenso sapore, perde indubbiamente molte delle sue proprietà organolettiche.

L’orzo decorticato è più puro ed è un valido alleato per il nostro benessere fisico. Contiene, infatti, molte fibre solubili, vitamine, sali minerali e - rispettando anche la nostra silhouette - meno calorie.

L’orzo integrale possiede una colorazione molto scura. Le sue proprietà nutrizionali rimangono inalterate, dato che il cerale non viene lavorato, rimanendo, così, puro. Diverso anche il suo gusto, molto più deciso e intenso. 

Le caratteristiche nutrizionali dell’orzo

Sono innumerevoli le proprietà organolettiche dell’orzo, alimento che può essere estremamente importante per il nostro benessere. Il cereale contiene tanti principi attivi, ricchi di proprietà curative. Composto da ordeina, maltosio e destrina, l’orzo è un ottimo rimineralizzante per le ossa: è quindi particolarmente indicato per chi ha carenze di calcio. Inoltre preverrebbe, secondo quanto scoperto dagli specialisti, le malattie polmonari e cardiovascolari. Le sue proprietà energetiche, come già riferito all’inizio, sono famose nella storia: l’orzo sarebbe un ottimo nutriente e inoltre aiuterebbe a fortificare la muscolatura, grazie al suo effetto tonificante.

È consigliato per chiunque abbia problemi di gastrite, colite e cistite. Le sue proprietà non finiscono qui. L’orzo aiuterebbe la concentrazione e aumenterebbe l’attività cerebrale. Secondo alcuni studiosi rafforzerebbe anche il sistema immunitario. L’elemento principe dell’orzo, l’ordeina, avrebbe diverse capacità: stimola la circolazione periferica, ha un’ottima azione antisettica e antibatterica sull’intestino.

Come se non bastasse, è molto facile da digerire. 

Come viene utilizzato l’orzo?

Per le sue proprietà e la sua facilità di lavorazione, l’orzo viene utilizzato in diversi ambiti. In quello alilmentare viene principalmente lavorato per la realizzazione di particolari tipi di farina, usati per la panificazione. O come elemento base per la preparazione di minestre e dolci.

Gli appassionati delle bevande alcoliche conosceranno l’orzo come uno degli ingredienti più importanti per la produzione del malto d’orzo, fondamentale nella realizzazione della birra, tramite il processo della fermentazione. Per distillazione, con l’orzo, si ottiene il whisky, la vodka e altri super alcolici.

Le sue poche calorie ne fanno l’ingrediente principale per prodotti dietetici. Inoltre il suo utilizzo tocca anche la produzione del caffè e del cioccolato. Il caffè d’orzo, fino agli anni cinquanta, era l’indiscusso protagonista della colazione di tantissimi europei, proprio per le sue spiccate qualità energetiche.

In questo trionfo di benessere, l’unica avvertenza da seguire riguarda i celiaci: infatti l’orzo, anche se a bassa quantità, rilascia glutine.

Commenta
09/09/2014
Caricamento ...

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Sai fare la dieta?

Test alimentazione

Sai fare la dieta?

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale