Home  
  
  
    Come congelare gli alimenti?
Cerca

Pasti equilibrati
Pasti equilibrati
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Come si congela il cibo?

Congelare alimenti e preparazioni consente di risparmiare tempo in cucina ed evitare gli sprechi. Però bisogna farlo in modo corretto… Vediamo come con l’aiuto di Beatrice B. Marco, dietista nutrizionista.

Come congelare gli alimenti?
© Getty Images

Se possiedi un congelatore, puoi congelare gli alimenti da sola. Per un congelamento corretto e senza rischi, occorre preparare bene gli alimenti, disporli in contenitori adatti e rispettare alcune regole di igiene.

Quali alimenti si possono congelare?

Il congelamento consente di conservare i sapori e la composizione degli alimenti, così come il loro tenore nutritivo. Si possono congelare quasi tutti gli alimenti: frutta, verdura, erbe aromatiche, carne, pesce, formaggi a pasta dura, pane, dolciumi e piatti fatti in casa, pasta cruda, pane... Tuttavia, vi sono alcuni alimenti o alcune preparazioni che non sopportano il congelamento, tra questi: la maionese, gli alimenti fritti, i formaggi freschi o a pasta molle, le creme pasticciere, la frutta e le verdure molto ricce di acqua (come il melone, i pomodori, la lattuga...). Il congelamento ne altererebbe la struttura. “Meglio non congelare neanche i piatti pronti che si trovano in commercio e di cui si ignora se la composizione include prodotti scongelati, né alimenti freschi la cui catena del freddo è stata interrotta, per esempio la carne fresca rimasta a temperatura ambiente”, raccomanda Béatrice Benavent-Marco. Naturalmente, gli alimenti decongelati che nel frattempo non sono stati cucinati non vanno ricongelati. “Il congelamento non uccide i germi, i batteri e i lieviti, li inattiva soltanto fin quando il prodotto resta congelato; una volta iniziato lo scongelamento, questi riprendono la loro attività”, spiega la nutrizionista.

Scegli di congelare frutta e verdura matura e non danneggiata. Evita di congelare alimenti al limite del commestibile: il processo di congelamento dura 24 ore, per cui i batteri avrebbero il tempo di svilupparsi.

Preparare il cibo al congelamento

Per congelare gli alimenti, bisogna rispettare alcune regole di preparazione. “Fai scorrere un filo d’acqua sulla frutta e sulla verdura che vuoi congelare (non lasciarla a bagno!), poi asciugala con carta assorbente o con uno strofinaccio perfettamente pulito”, suggerisce Béatrice Benavent-Marco. Successivamente puoi tagliarla in pezzi per guadagnare tempo al momento dello scongelamento. “Prima del congelamento alcune verdure devono essere scottate in acqua bollente per un tempo che può durare pochi secondi fino a un massimo di 5 minuti”, precisa la nutrizionista. È il caso degli asparagi, delle barbabietole, delle carote, delle zucchine, delle albicocche, degli spinaci, dei piselli... Dopo averla scottata, fai raffreddare la verdura sotto l’acqua fredda e asciugala. Piccola astuzia della nutrizionista: “Prima di congelarli, fai rinfrescare in frigo gli alimenti che di solito non si conservano al fresco (frutta e verdure), questo faciliterà il congelamento e lo renderà più sicuro”.

Qualunque siano gli alimenti che congeli, utilizza sacchetti per il congelamento o recipienti previsti per questo scopo (in genere è indicato sul contenitore), oppure usa la pellicola alimentare o la carta stagnola. “Le confezioni del macellaio, del pescivendolo, le vaschette in polistirolo e il cartone non devono essere utilizzati per il congelamento”, puntualizza la nutrizionista. Prima di chiuderli ermeticamente, fai uscire l’aria dai sacchetti. Infine, per un congelamento senza rischi, occorre ovviamente rispettare severe regole d’igiene: mani e piano di lavoro devono essere puliti. “Imballa ogni alimento in un contenitore perfettamente pulito”, ricorda Béatrice Benavent-Marco. Tutti gesti atti a evitare lo sviluppo di batteri.

Congelamento e conservazione dei prodotti

Solo un congelatore a 4 stelle (in grado di conservare i prodotti a meno di 18 gradi e munito della funzione di congelamento) ti consente di congelare gli alimenti. In ogni caso, devi far riferimento alle istruzioni del tuo apparecchio. “Un congelatore può avere 4 stelle e un potere di congelamento molto debole”, fa notare la dietista. “Verifica quanti chili di cibo si possono congelare in 24 ore nel tuo congelatore”, consiglia. “Congela piccole quantità di cibo, così il processo di congelamento sarà più breve e i rischi meno elevati”.

Non congelare molti alimenti diversi in una volta sola, anche se sono in piccole porzioni. “Gli alimenti a temperatura ambiente messi al congelatore aumentano la temperatura del congelatore che in questo modo impiega più tempo a procedere con il congelamento”, spiega Béatrice Benavent-Marco. Altro consiglio: “quando procedi al congelamento, non ammucchiare gli alimenti e lascia un po’ di spazio tra i vari pacchetti. Questo consente all’aria di circolare e il congelamento avverrà in modo corretto”, spiega.

Tabella di conservazione degli alimenti in un congelatore 4 stelle (congelamento a casa)

Formaggio: 2 mesi

Verdure: 8-10 mesi

Frutta: 10-12 mesi

Manzo: 10-12 mesi

Pesce grasso: 1 mese

Pesce magro: 3 mesi

Maiale: 4-6 mesi

Vitello: 8-10 mesi

Pollame: 6-8 mesi

Selvaggina: 6-8 mesi

Pane, dolciumi: 1-3 mesi

Piatti cucinati: 3 mesi

Per orientarti, metti delle etichette sui sacchetti degli alimenti congelati, precisando la data di congelamento, e disponi in fondo i prodotti congelati per ultimi, in modo da non dimenticare di consumare gli alimenti congelati prima della data limite di conservazione! In un congelatore 4 stelle, la maggior parte degli alimenti congelati si conserva da 3 a 12 mesi.

L’arte dello scongelamento

Chi dice congelamento, dice scongelamento. “Lo scongelamento degli alimenti non deve mai avvenire a temperatura ambiente”, informa Béatrice Benavent-Marco. Perché? Meglio far scongelare gli alimenti in frigo, al microonde con la funzione defrost o tramite cottura (per esempio puoi mettere gli hamburger surgelati direttamente in padella). “Gli alimenti scongelati devono essere consumati nel giro di 24 ore”, precisa Béatrice Benavent-Marco. Meglio quindi congelare piccole porzioni!

Anne-Sophie Glover-Bondeau

Commenta
29/04/2013

Per saperne di più:


Newsletter

Forum Alimentazione

Test consigliato

Sai fare la dieta?

Test alimentazione

Sai fare la dieta?

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale