Home  
  
  
    Come scegliere i cibi
Cerca

Pasti equilibrati
Pasti equilibrati
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Dieci consigli per imparare a scegliere i cibi

Nel suo recente libro, pubblicato il 9 settembre 2015, Guida all’acquisto per un’alimentazione sana1, il medico nutrizionista J-M. Cohen analizza 500 prodotti di consumo quotidiano. Gli abbiamo chiesto un consiglio per selezionare correttamente questi alimenti, ce ne ha dati dieci. Scoprili.

Come scegliere i cibi
© Getty Images

Fai la lista della spesa

"Sembra sciocco, ma molte persone fanno la spesa senza sapere cosa comprare. Il primo consiglio per evitare questo errore è fare la lista della spesa, per comprare solo quello di cui hai veramente bisogno”, consiglia il nutrizionista.

Passa in rassegna tutti gli scaffali

Automaticamente, tendiamo tutti a prendere il primo prodotto che ci troviamo davanti, a portata di mano e ad altezza d’occhi, senza perdere tempo con le altre confezioni. Pessima idea, afferma il Dott. Cohen: “C’è spesso una vasta scelta ed è facile trovare dei prodotti più sani e più economici sugli scaffali in alto e in basso. Consiglio di osservare attentamente tutti gli scaffali prima di scegliere”.

Non fidarti degli imballaggi

"I pacchetti dei prodotti sono fatti apposta per attirare lo sguardo e spingere il cliente al consumo", avverte il Dr. Cohen. E gli imballaggi più vistosi sono generalmente situati all’ingresso del negozio oppure sugli scaffali più visibili. "Basta osservare le confezioni di cereali per fare colazione, le scatole sono coperte di disegni e di giochi per attirare i bambini e spingere i genitori all’acquisto".

Non prestare attenzione alle porzioni

"I fabbricanti indicano volontariamente sulle confezioni delle porzioni ridotte per diminuire i sensi di colpa e mettere in evidenza un apporto calorico accettabile. Come le porzioni di 30 grammi indicate sulle patatine, ad esempio, mentre sappiamo tutti che ne mangeremo ben di più”, avverte il medico nutrizionista.

Leggi sempre le calorie

Per il Dott. Cohen è indispensabile: "L’apporto calorico è un buon indicatore per conoscere la qualità di un prodotto. Ad ogni modo, non deve mai superare 400kcal per 100 grammi. Al di là, il prodotto è troppo calorico". Bisogna quindi certo dedicare alcuni minuti supplementari a leggere le etichette, ma sono minuti essenziali.

Leggi bene gli ingredienti

La lista degli ingredienti di un prodotto dice tanto. "Se è di più di 6 righe, sconsiglio di acquistare il prodotto", spiega il Dott. Cohen."Questo significa che ci allontaniamo troppo dalla materia prima, che il prodotto finale è troppo trasformato."

Impara a scegliere un prodotto equivalente

"Tendiamo tutti a privilegiare delle marche famose che, fino a 10 anni fa, erano simbolo di qualità. Ma oggi non significa più niente", afferma il nutrizionista. "Esiste sempre un prodotto equivalente a quello della marca famosa, e a volte sarà migliore".

Verifica il tipo di materie grasse

"Se ci inoltriamo maggiormente nella lettura delle etichette, possiamo studiare la composizione dei grassi. In generale, non devono mai superare il 20% del prodotto finito, quindi 20 grammi per 100 grammi di prodotto", spiega lo specialista. "Poi, bisogna verificare di quali grassi si tratta – quelli migliori sono gli oli di colza e di girasole – ed eliminare i prodotti che contengono i grassi idrogenati".

Elimina lo sciroppo di glucosio-fruttosio

"Per quanto riguarda gli zuccheri, sempre tra gli ingredienti, bisogna stare alla larga dallo sciroppo di glucosio-fruttosio!" Secondo il Dott. Cohen, questo dolcificante sarebbe uno dei principali responsabili dell’epidemia di obesità negli USA.

Scegli dei prodotti semplici

Per finire, verifica semplicemente che il prodotto che vuoi acquistare è in prima posizione nella lista degli ingredienti. Infatti, l’ordine degli ingredienti indica anche la proporzione dell’ingrediente nel prodotto finito. "Se compro della cioccolata, il cacao dev’essere indicato in prima posizione e non lo zucchero, altrimenti non è veramente cioccolata", conclude il nutrizionista.

Sihem Boultif

Fonti :

1-NDT, Guide d’achat pour bien manger, Case Editrice First

2-Intervista del Dott. Jean-Michel Cohen, settembre 2015

 

Commenta
23/09/2015

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Sai fare la dieta?

Test alimentazione

Sai fare la dieta?

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale