Home  
  
  
    Il pop corn fa bene alla salute
Cerca

Pasti equilibrati
Pasti equilibrati
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Mantenersi giovani e in forma con il pop corn

Merendine ipercaloriche, sandwich ricchi di grassi, alimenti creati in laboratorio e bibite gassate: gli snack che trovi al supermercato possono essere una minaccia alla linea e alla salute. Doctissimo ti propone di variare la tua alimentazione svelandoti le doti nascoste del pop corn!

Il pop corn fa bene alla salute
© Getty Images

Pop corn e dintorni: le virtù del mais

Il mais che si mangia nel mondo si diversifica in base a diverse specie simili, adatte ai differenti climi del globo, e tutte provenienti dal centro America. Il mais è infatti originario di tale zona ed era l’alimento principale di cui si nutrivano gli Aztechi. Oggi è molto conosciuto e apprezzato a tutte le età, per il suo sapore delicato e per la facilità di reperirlo.

Al supermercato lo si trova cotto al vapore o in acqua, addolcito con zucchero, mescolato ad altre verdure e legumi oppure in pratiche bustine per farne del pop corn. Infatti, il nome inglese che è ormai divenuto internazionale, indica proprio il procedimenti attraverso il quale si ottiene lo straordinario snack di cui stiamo per decantare le lodi. “Pop” sta per “scoppiare”, “corn” vuol dire “mais”: una trovata culinaria che ha cambiato il modo di intendere lo snack e il mais stesso, che si propone sulle tavole in una veste decisamente più divertente del classico chicco giallo.

L’olio ricavato da questa pianta è indicato sia in cucina – per le fritture – che nella cosmesi – per gli oli idratanti – e il mais stesso possiede inoltre delle doti diuretiche, purificando i reni.

Il mais, o meglio l’amido di mais, ha conosciuto negli ultimi tempi un boom di celebrità: è proprio questa sostanza ad essere utilizzata per produrre i sacchetti della spazzatura o della spesa biodegradabili, quelli che si trovano ormai in tutti supermercati e negozi. Attraverso il fenomeno chiamato compostaggio (cioè la decomposizione di sostanze organiche ad opera dei batteri, che danno vita a processi anaerobici) si ottengono diverse sostanze (concimi, fertilizzanti, materiali biodegradabili) nel pieno rispetto della natura e dei suoi elementi. Un plauso alla versione ecosostenibile del mais.

I valori nutrizionali del pop corn

Per determinare i valori nutrizionali del pop corn, è bene analizzare dapprima quelli del mais da cui nasce: l'apporto calorico si aggira attorno alle 350 Kcal, di cui carboidrati per 75 gr., proteine 10 gr. e grassi 5 gr. (valori riferiti a 100 grammi di prodotto). Inoltre, il mais contiene molte vitamine e sali minerali, importanti per una dieta equilibrata, tra cui ricordiamo potassio (300 mg.), fosforo (250 mg.), magnesio (150 mg.), vitamina PP (2 mg.) e vitamina A (60 mg.). contiene poco sodio ed è quindi indicato in casi ipertensione o in diete ipocaloriche.

Parlando del pop corn, i valori potrebbero cambiare al momento di scegliere come cucinare il mais per farlo (letteralmente) scoppiare: con l’aggiunta di olio o burro in padella si rischia di far salire vertiginosamente le calorie e i grassi, così come l’aggiunta di sale o zucchero possono far schizzare il livello di sodio o di glucidi (e quindi di carboidrati).

Il pop corn è uno snack che fa bene e non ingrassa

Una ricerca dell’American Chemical Society (presentata in occasione del 243esimo meeting annuale della società) ha decretato il pop corn come uno degli snack più salutari in circolazione. Il motivo? Calorie a parte, che possono essere contenute preferendo la cottura ad aria calda piuttosto che in padella, il pop corn è ricco di polifenoli, ovvero di antiossidanti naturali importanti per contrastare l’invecchiamento cellulare, molto più della frutta dei vegetali più consumati: 100 gr. ne contengono ben 300 mg., contro i 150 mg. circa della frutta che si trova in casa, ad esempio.

Il segreto è nell’acqua: nella frutta, gran parte del peso totale è costituito da questo liquido mentre nel pop corn, essenzialmente dei chicchi essiccati, l’acqua è presente in percentuali decisamente meno elevate (non più del 5%), consentendo di avere una sorta di concentrato di polifenoli.

A capo dello studio, il Dottor Joe Vinson, che da anni si occupa di scoprire le virtù di diversi cibi di largo consumo, come cioccolato e arachidi, e che possiede anche una cattedra presso l’università di Scranton (Pennsylvania). Lo studioso afferma, inoltre, che la parte più ricca di antiossidanti si trovi nella pellicina gialla del pop corn, non tanto in quella dal colore biancastro, ma avverte anche di non sostituire questo alimento alla frutta o alla verdura già presente nella dieta quotidiana.

Sebbene il pop corn sia ricco di diversi elementi e sostanze ottime per la salute, non può costituire l’unica alternativa ad un’alimentazione bilanciata.

Per merenda o davanti ad un film in prima visione, preparati una ciotola di pop corn con pochi condimenti e bon appétit!

Commenta
30/05/2012

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Sai fare la dieta?

Test alimentazione

Sai fare la dieta?

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale